Elisabetta Canalis: ‘Bobo Vieri mi tradiva in continuazione’

Elisabetta Canalis parla dell’ex Bobo Vieri. Quando i due erano fidanzati, il calciatore la tradiva in continuazione, lo svela a Quotidiano.net.

Elisabetta canalis parla dell’ex Bobo Vieri

“Era uno molto allegro, diciamo, molto esuberante e molto sensibile al fascino femminile – dice Elisabetta Canalis di Bobo Vieri –  Mi tradiva in continuazione, però non era molto bravo a nasconderlo. Credo di averlo scoperto sempre, o quasi sempre. Comunque, a dire la verità, qualche schiaffo se l’è preso”.

La tradiva in continuazione, Bobo Vieri ai tempi era il bomber super dell’Inter e aveva una schiera di donne pronte a fare follie per lui. E anche con il passare degli anni la storia non è cambiata. I due sono rimasti comunque legati, Elisabetta Canalis ha un bel rapporto con l’ex giocatore, ora legato a Costanza Caracciolo.

L’ex calciatore, quando stavano insieme, la tradiva in continuazione

Ora la 38enne è felice con il marito Brian Perri, da cui ha avuto la figlia Skyler Eva, 2 anni. Il chirurgo ortopedico l’ha conquistata con la dolcezza: “Con una cosa che non mi aveva mai attratto negli uomini: la dolcezza. Forse perché prima ero troppo immatura e ragazzina”.

Si definisce una ‘mamma camionista’: “E’ una mamma che, invece di correggerli, rimane soddisfatta degli atteggiamenti da camionista della figlia. Non li reprimo, anzi li incoraggio! Non sono una mamma chioccia, mentre mio marito è molto più ansioso, per esempio si allarma subito quando vede Skyler che maneggia un paio di forbicine. Io invece lascio fare. In Skyler vedo molto di me, quindi ho molta meno paura”. 

La 38enne oggi è molto felice con il marito Bian Perri, 50 anni, e la loro bambina, Skyler Eva, 2 anni

“Per esempio, se lei si mette in bocca delle cose, so che lo fa apposta per farci prendere paura. Ma ormai se le infila in bocca poi le toglie da sola perché ha capito che non mi spavento – continua Elisabetta CanalisIl mio terrore più grande è quando vado nelle farmacie o nei supermercati. In America moltissimi bambini vengono rapiti, infatti ci sono telecamere ovunque. Appena ti giri per prendere un prodotto dallo scaffale, afferrano il bambino e te lo portano via. Mi è capitato solo una volta di perderla di vista in un supermercato, e mi sono sentita morire”.

La showgirl e modella recentemente ha ammesso di aver ricevuto avances da Harvey Weinstein: “Non voglio fare né la vittima né la carnefice. Lo conosco perché abbiamo amici in comune. Anni fa è capitato di incontrarlo a una cena. Ha fatto un po’ il cretino, ha tentato delle avances ma normalissime, niente di particolare… Sono solidale al cento per cento con chi ha subito uno stupro ma non posso mettermi nella lista delle persone molestate”.

Sulle molestie e le denunce di tante donne che ancora non si arrestano, la sarda sottolinea: “La colpa sta nel mezzo. Da un lato sono contenta che questo sistema sia emerso, perché la prossima volta un uomo potente, prima di chiedere favori sessuali a un’attrice agli esordi o a una modella, ci penserà due volte perché non vorrà rischiare di finire sui giornali. D’altra parte però sono contrarissima alla caccia alle streghe. Bisogna distinguere tra quelle che ci sono state e si sono trovate il lavoro in tasca e quelle che davvero sono state stuprate. Sono due cose diverse. Purtroppo invece si è fatto un gran calderone”.